Collana Archivi storici comunali, 7

ARCHIVIO STORICO DEL COMUNE DI CRESSA

Copertina del volume a cura di Carla Rita Bertona
Torino, Hapax Editore, 2009

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INDICE

  • Introduzione, di Carla Rita Bertona
  • Cressa, la dotta dell’Isabella, di Carlo Alessandro Pisoni
  • I Cavalieri di Malta e la cascina di S. Giovanni in Baraggia a Cressa, di Valerio Cirio
  • L’Oratorio di Santa Eurosia e il suo culto, di Fiorella Mattioli Carcano
  • Due secoli di assistenza sanitaria nell’archivio dell’Opera pia Giacobini Visconti, di Carla Rita Bertona
  • Inventario, a cura di Carla Rita Bertona

ABSTRACT

Fin dal Quattrocento Cressa fu feudo dei Borromeo: l’archivio storico comunale conserva pertanto documenti relativamente recenti, datati a partire dalla metà del Settecento, che costituiscono l’ideale completamento di quello privato dei Principi. Si tratta di un ingente patrimonio archivistico indispensabile per ricostruire la storia del territorio, delle sue infrastrutture, della vita sociale, culturale, economica e religiosa dei suoi abitanti. Non solo le vicende politiche o amministrative, ma anche tutti gli aspetti di storia materiale e quotidiana sono documentati nelle carte comunali come pure nei due archivi di istituzioni assistenziali locali: l’Opera Pia Giacobini Visconti e l’Asilo Infantile De Fernex. Nel volume viene inoltre offerto, per la prima volta, un esauriente scorcio dello straordinario patrimonio documentario dell’archivio privato dei principi Borromeo.
Oltre all’inventario dell’archivio storico comunale curato da Carla Rita Bertona, nel quale sono presenti le carte della Comunità di S. Giovanni in Baraggia, autonoma fino al 1840 e poi incorporata nel Comune di Cressa, sono presenti anche gli inventari dell’Opera Pia Giacobini Visconti, amministrata dalla locale Congregazione di Carità, dell’Ente comunale di assistenza, dell’Asilo Infantile De Fernex, dell’Ufficio di Conciliazione.

PDF  Stampa  E-mail