#laculturanonsiferma #Dantedì

Concludiamo la nostra incursione nell'universo dantesco, con l'auspicio che il Dantedì 2021 ci veda tutti più liberi e meno angosciati.

Inferno, XXXIV, vv. 133-139
Lo duca e io per quel cammino ascoso
intrammo a ritornar nel chiaro mondo;
e sanza cura aver d’alcun riposo,

salimmo sù, el primo e io secondo,
tanto ch’i’ vidi de le cose belle
che porta ’l ciel, per un pertugio tondo.

E quindi uscimmo a riveder le stelle.

Appuntamento alle celebrazioni dantesche del 2021!

https://www.facebook.com/SABPIEMONTEVALLE/photos/a.434544160672924/636234283837243/?type=3&theater

PDF  Stampa  E-mail