#laculturanonsiferma #Dantedì #4 Omaggio a Deianira

Novara, Biblioteca civica "Carlo Negroni"
codice cartaceo della Divina Commedia, senza segnatura (s.s.)
Il manoscritto, datato 1465, è vergato in scrittura umanistica.

A voi la c. 2v
Prima dell'incipit del testo, immagine di Deianira (il mito, richiamato, tra gli altri, da Ovidio nelle Metaforfosi, è ricordato da Dante ai versi 62-75 del canto XII dell'Inferno).
Si tratta di un probabile omaggio o dedica del redattore e possessore al mito e alla donna , sugellato con la dichiarazione 'mors omnia solvit".
Storie della tradizione dei testi si incrociano con la storia delle persone e dei collezionisti che, nei secoli, hanno avuto accesso alle pagine.
La tutela contribuisce a ricostruirle e a restituirle alle comunità che oggi custodiscono quelle pagine: scrigno di conoscenza da gustare.

Copyrights Ph.: Comune di Novara - Biblioteca Civica "Carlo Negroni"

https://www.facebook.com/SABPIEMONTEVALLE/photos/a.434544160672924/636200863840585/?type=3&theater

PDF  Stampa  E-mail